mercoledì 29 ottobre 2014

Una Terra da incontrare con 6 sensi...

Da una settimana abbiamo fatto rientro dalla Terra Santa. Ho guidato un gruppo di 25 pellegrini alla scoperta di una terra che trasuda la Parola di Dio.
Abbiamo trascorso alcuni giorni a Gerusalemme, in questo periodo particolarmente vivace a causa dell'importante festa di Sukkot (che rievoca il tempo in cui il popolo ebraico ha vissuto nel deserto). In questa prima tappa del nostro viaggio abbiamo così meditato sull'alleanza, stipulata da Dio con il suo popolo e rinnovata nel sangue di Cristo. Il mistero pasquale ci ha così accompagnati non solo nella visita dei santuari e nella lettura della Parola di Dio, ma anche nelle esperienze inusuali che il Signore ci ha dato la grazia di compiere: la preghiera notturna nel podere del Getsemani, il percorso del tunnel di Ezechia dalla sorgente di Gichon alla piscina di Siloe, il tragitto a piedi da Betania a Gerusalemme lungo il muro triste di separazione tra Gerusalemme e i Territori Palestinesi. E poi... l'incontro con i testimoni: il p. custode di terra Santa fr. Pierbattista Pizzaballa, sr. Lucia all'ospedale pediatrico di Betlemme e i tanti volti di popoli e religioni che qui nel tentativo di incontrarsi spesso finiscono per contrapporsi...
Lasciando la città santa, ci siamo addentrati nel deserto di Giuda meditando sulla discesa agli inferi: quella di Gesù, prima, ma anche la nostra! Il cammino a piedi fino a Gerico attraverso l'impervio Wadi Qelt abitato solo dai beduini ci ha fatto pensare all'uomo che "scendeva da Geerusalemme a Gerico" e la magnifica oasi di En Ghedi ha reso per noi vicina la parola del Cantico dei Cantici e dei Salmi.
Infine abbiamo accolto l'invito del Risorto ad andare in Galilea ("là mi vedrete"). Intorno al Lago di Tiberiade ci siamo lasciati stupire dall'insegnamento di Gesù di Nazareth, rabbì al contempo affascinante e destabilizzante. Il nostro viaggio si è concluso sul monte Tabor. Dal monte di Galilea abbiamo raccolto l'invito ad andare e fare discepole tutte le genti!

Ho ricevuto tra le altre una testimonianza di uno dei pellegrini che penso sintetizzi bene il cuore del nostro viaggio. La riporto qui di seguito...
Fr. Mirko

Conosco un frate che dice spesso “si vede solo quello che si crede”: ecco io sono convinto che ci sia stato mostrato in questo viaggio ciò che io non avrei potuto vedere.
Non solo “l’incarnazione” delle Parole / della Parola Divina, che prima conoscevo solo come “testo”, hanno trovato una geografia, una terra, strade, città, mattoni… ma anche luci ombre e colori, albe tramonti e brume, persone vestiti e vite.. e profumi.
Ecco, con una sintesi imperfetta, direi che ho potuto leggere la Bibbia con tutti e 5 i sensi di cui é fatto l’uomo... ma soprattutto col sesto: con l’emozione del cuore.

domenica 26 ottobre 2014

La giornata missionaria francescana

Stiamo vivendo in questo fine settimana una Giornata Missionaria Francescana. Con l'aiuto del nostro fr. Jakobus che si sta preparando alla sua partenza missionaria per il Cile meditiamo sulla necessità di una vita cristiana che sia connotata dalla vocazione missionaria. Ciò significa che non si dà vita di sequela di Cristo senza annuncio evangelico e testimonianza. Come papa Francesco ci insegna, l'uscire da noi stessi, dai nostri confini angusti e dai nostri orizzonti per portare la gioia dell'evangelo anche nelle periferie dell'esistenza è un carattere proprio del cristianesimo. Così ha fatto Gesù, così gli apostoli, i santi e anche Francesco.
Fr. Jack ci ha raccontato ieri sera la sua esperienza (dall'Indonesia al Cile) e oggi anima con la sua riflessione e testimonianza tutte le S. Messe celebrate in Santuario.
Noi continuiamo a sostenerlo con la nostra preghiera e ad accompagnarlo. Per chi vorrà salutarlo ci ritroveremo poi insieme a lui domenica 9 novembre, giornata del Ringraziamento, alle 11.00 per la S. Messa.
Buon cammino!

venerdì 10 ottobre 2014

Diamoci una regolata!!!

Com’è difficile scegliere!
Eppure è il segreto della felicità...
Tante voci e tanti desideri si affollano nel tuo cuore. Se vuoi, puoi provare a guardarci un po’ dentro...

Ecco qui un percorso, alcuni strumenti e la possibilità di confrontarti, se desideri raccogliere questa sfida e imparare pian piano ad orientarti verso la strada che il Signore ha sognato per te, qualunque sia la tua chiamata.
Il percorso è animato dai frati e dalle suore francescane in collaborazione con i laici del Terz'Ordine Francescano.
TI ASPETTIAMO!!!


Appuntamento una domenica pomeriggio al mese, dalle 15.00 alle 20.30
Convento SS. Crocifisso - L O N G I A N O
♦   26 Ottobre 2014
♦   23 Novembre 2014
♦   14 Dicembre 2014
♦   25 Gennaio 2015
♦   22 Febbraio 2015
♦   22 Marzo 2015
♦   25-26 Aprile 2015


Info:
sr. emilia: emiliamiraglia25@gmail.com
fr. giuseppino: fragiuz@virgilio.it

mercoledì 1 ottobre 2014

Vieni e Vedi!

Bellissima esperienza domenica 28 settembre con tanti giovanissimi della nostra zona pastorale... Un pomeriggio di desideri lanciati verso l'alto e di giochi. Il bello dello stare insieme e di godere delle cose semplici!
Arrivederci al possimo "Vedi e vedi"!!!

Dal Corriere Cesenate:
Sono state inaugurate domenica scorsa, presso il locali del convento francescano di Longiano, le attività del nuovo anno pastorale dedicate ai ragazzi di età compresa tra gli 11 e i 16 anni. Presenti decine di giovanissimi della zona accompagnati dai loro educatori. Durante il pomeriggio, guidato da fra Giuseppino Sabbioni, si sono susseguiti spazi di preghiera e di gioco. Suggestivo il momento in cui sono stati liberati in aria palloncini colorati con la scritta “pace” in tutte le lingue del mondo.
Matteo Venturi